1. Introduzione al Social Media Marketing

Qualche anno fa, il termine social media marketing non era molto popolare. Oggi invece, grazie alla velocità con cui Internet si è diffusa, il termine social media marketing ridefinisce il significato di marketing. L’affermarsi di social network come Facebook, Twitter e Google+ ha introdotto un modo nuovo per diffondere il proprio brand e i propri prodotti.

Il primo social network che ha dato il via a questa rivoluzione è certamente Facebook che è diventato, nel giro di poco tempo, una delle piattaforme di marketing più preziose. Il fatto che sia un servizio gratuito e che consenta di raggiungere potenzialmente milioni di consumatori lo hanno reso un sistema molto appetibile per grandi e piccoli marchi.

I milioni di utenti che frequentano Facebook forniscono il tipo di esposizione prolungata che le grandi compagnie cercano per promuovere i propri prodotti. Facebook questo lo ha capito e per questo cerca di usare questo aspetto a proprio vantaggio. Per questo motivo, nel tempo, Facebook ha introdotto diversi strumenti per consentire a chi vuole fare business e marketing, e strumenti che consentono di calcolare il tipo di ritorno ottenuto. Questi strumenti, come le fan page, il sistema di annunci a pagamento, il servizio di statistiche, consentono tutto questo. Il fatto positivo è che non bisogna essere delle grandi compagnie per poterle utilizzare.

Tutti possono fare marketing con Facebook.

Un altro social network importante da un punto di vista del marketing è Twitter. Un sistema di microblogging attraverso il quale è possibile comunicare con i propri follower in modo semplice e rapido. Stai utilizzando Twitter per catturare nuovi clienti? Se non è così, non c’è momento migliore per iniziare. Studi recenti dimostrano come l’uso di Twitter cresce in modo continuo.

Infine, quando parliamo di social media marketing, non possiamo non citare YouTube. YouTube è una piattaforma per la pubblicazione dei video. Non solo video musicali o buffi e divertenti, ma anche di video legati al proprio brand e ai propri prodotti.

Ciò che associa tutti questi famosissimi siti è la loro gratuità, e l’enorme numero di persone che li frequentano quotidianamente. Questo permette ai grandi e piccoli marchi di avere un’esposizione praticamente mondiale senza dover tirar fuori un centesimo. Tuttavia bisogna precisare un aspetto. Non basta aprire un account sui rispettivi siti per ottenere subito traffico e vendite.

Per poter ottenere dei risultati importanti, è necessario fare le cose nel modo corretto. Questa guida ti spiegherà come.

Accedi per commentare. Non hai un account? Registrati.