4. I 5 parametri da misurare

Dopo aver configurato Google Analytics, per valutare l’impatto dei Social Media sul proprio sito, bisogna capire quali sono i parametri da valutare. Un aspetto da chiarire subito è che non faremo riferimenti a valori assoluti, ma al loro incremento nel tempo. Ad esempio, 1000 visite al mese possono essere un buon risultato per un determinato tipo di sito, mentre possono essere un pessimo risultato per un altro tipo di sito.

Quello a cui dobbiamo prestare attenzione sono dunque le tendenze dei parametri di riferimento. Capire e constatare cioè, se nel giro di uno, due o tre mesi, verifichiamo l’aumento dei valori legati ai nostri parametri di riferimento. E dunque l’aumento delle visite, del tempo trascorso sul sito, del coinvolgimento eccetera.

In particolare, i parametri a cui dovremo far riferimento sono:

  1. CRESCITA COMUNITÀ

    Questo tipo di parametro ci indica quanto cresca nel tempo la comunità di chi ti segue attraverso i social media. Purtroppo, questo è un valore che va calcolato manualmente e che può essere valutato attraverso l’aumento degli amici su Facebook, dei follower su Twitter e degli iscritti al canale di YouTube.

  2. INTERAZIONE

    Non basta avere una grande comunità per poter affermare che la nostra “vita sociale” sia un successo. È importante certo capire che il numero di chi ci segue aumenti, ma è altrettanto importante constatare che ci sia una reale interazione con chi ci segue. Per verificare questo, dobbiamo prendere in considerazione quanti cliccano su “Mi piace” su ciò che pubblichi su Facebook, quanti follower retwittano i tuoi post, e quanti approvano i video che pubblichi su YouTube. E capire quanto questi valori aumentino nel tempo.

  3. TRAFFICO GENERATO

    Il tempo trascorso sui Social Media deve avere un obiettivo finale. Ad esempio, può essere quello di generare del traffico verso il proprio sito. In questo caso, sarà importante valutare nel tempo l’aumento di traffico generato attraverso i Social Media. Attraverso Google Analytics possiamo avere esattamente la misura di questo valore e non solo.

  4. TEMPO DI PERMANENZA

    Questo è un valore particolarmente importante per i siti di contenuti. Per altro genere di siti, questo valore potrebbe non essere così importante. Il tempo medio trascorso su un sito può indicare che più un visitatore rimane su di esso, più il contenuto del sito è di qualità. È difficile poter stabilire dei valori assoluti per questo parametro, dal momento che ogni sito ha le proprie caratteristiche, ma maggiore è l’incremento nel tempo, maggiore sarà la qualità dei contenuti che vengono proposti.

  5. CONVERSIONI

    Una conversione può essere qualsiasi tipo di azione che un visitatore, una volta giunto sul sito, può compiere. L’iscriziona alla newsletter, il download di un ebook, la compilazione di una form o addirittura l’acquisto di un prodotto. Anche in questo caso, dobbiamo far riferimento a Google Analytics per capire come e se queste conversioni si realizzano davvero.

Accedi per commentare. Non hai un account? Registrati.