3.1. Cosa significa Pay Per Click?

Internet è un mercato immenso e in continua crescita. Posizionare i propri prodotti in questo mercato è sempre più difficile e complesso. L’imprenditore che sbarca sul web ha sostanzialmente due opportunità per conquistare nuovi clienti e nuove fette di mercato: l’indicizzazione naturale sui motori di ricerca (sistema gratuito) oppure inserire i propri annunci in modo strategico attraverso il sistema definito Pay per Click (sistema a pagamento).

Il sistema Pay per Click (definito semplicemente PPC) permette di posizionare il proprio annuncio a pagamento presso i motori di ricerca, proprio dove i potenziali clienti vanno alla ricerca dei prodotti o servizi da acquistare.

Lo svantaggio del PPC rispetto all’indicizzazione naturale è che bisogna pagare per essere visibili, il vantaggio è che questo sistema consente di esser visibile anche in un’ora.

Procedere con il PPC significa registrarsi nella sezione dovuta del motore di ricerca (il sistema PPC più adottato è quello di Google AdWords , selezionare le parole chiave che riguardano i prodotti del venditore, creare un annuncio e aspettare che i clienti arrivino.

In sostanza si paga per le parole chiave pertinenti con i nostri servizi. Più soldi siamo disposti a pagare più l’annuncio della campagna comparirà ai primi posti. Attenzione però, ci sono keyword molto competitive con costi anche molto alti.

Il sistema descritto è complesso e se non gestito con perizia può addirittura generare delle perdite e non i guadagni sperati.

Fortunatamente Google AdWords, come altri sistemi, forniscono gli strumenti adatti per tenere tutto sotto controllo; dal budget di spesa che si può stabilire prima di iniziare una campagna, ad un sistema che ti permette di capire quali sono le cose che funzionano e quali meno.

Argomento precedente

3. Creare traffico: Pay Per Click

Argomento successivo

3.2. Google AdWords: come funziona

Accedi per commentare. Non hai un account? Registrati.