5.3. Assicurati che i tuoi messaggi vengano letti

Per assicurarci che i nostri messaggi vengano letti, un primo basilare accorgimento è che i destinatari inseriti nella newsletter abbiano davvero scelto di iscriversi. In questo modo non avremo dubbi che chi si iscrive voglia leggere la tua newsletter e rimanere in contatto con te.

Inoltre, impostiamo il mittente della newsletter in modo che sia facilmente riconducibile al tuo sito e al tuo brand. Ad esempio, se il sito in questione è Fiat.com, allora fai in modo che il termine Fiat compaia nel campo mittente.

Questo vale anche per l’indirizzo email del mittente. Un indirizzo qualsiasi, può spingere il lettore a credere che sia un messaggio spam. Un indirizzo tipo info@fiat.com renderebbe invece tutto più immediato. Un indirizzo email legato al sito è la soluzione ideale.

Quando si parla di Email Marketing, un fattore importante che determina il successo o meno di una newsletter riguarda il titolo del messaggio. Il titolo del messaggio non deve essere più lungo di 45/50 caratteri. Infatti, molti programmi client di posta troncano il titolo se esso supera quei valori, non consentendo al lettore di leggere il titolo completo nella schermata dei messaggi in arrivo.

Inserisci nel titolo i benefici che si ottengono leggendo il messaggio. Frasi come “Scopri come....” oppure “Risparmia tempo e denaro....” possono enfatizzare il contenuto del messaggio e incuriosire il lettore.

Fai delle domande. Le domande rendono il lettore curioso. E poi personalizza il titolo con il nome del destinatario. Vedere il proprio nome sul titolo di un’email attira immediatamente l’occhio. Non ti e’ mai capitato?

L’ultimo accorgimento, ma sicuramente uno dei più importanti, è quello di creare un contenuto di qualità. Un messaggio che non vale la pena di leggere spinge il lettore a cancellare la propria iscrizione. La frase “Content is the King” non vale solo per le pagine web, ma vale anche per i messaggi email.

Miscelando nel giusto modo questi accorgimenti, si garantisce ai propri messaggi un’alta percentuale di lettura. Il giusto equilibrio viene trovato solo provando e analizzando i risultati ottenuti. Un buon programma per la gestione di una newsletter deve garantire questo tipo di analisi. Per questo motivo fai delle modifiche al tuo stile e verifica quali di queste fanno aumentare la percentuale di lettura e quali no.

Accedi per commentare. Non hai un account? Registrati.