2.7. Verifica della competizione

Per trovare una nicchia profittevole è indispensabile individuare keyword con alto volume di ricerca e bassa competizione. Del primo aspetto abbiamo parlato nei paragrafi precedenti (Come individuare una nicchia), in questo paragrafo parliamo del secondo.

Per capire quanto una nicchia sia competitiva e quanto lo siano i singoli siti che in essa agiscono dobbiamo collegarci con il sito google.it e cominciare a fare delle ricerche. Dei risultati ottenuti dobbiamo tenere conto dei seguenti parametri. Non ti allarmare, spiegheremo più avanti come automatizzare la procedura.

  • Numero di risultati: quando effettuiamo una ricerca su Google, il motore di ricerca ci fornisce anche il numero di risultati ottenuti. Se lo fai per il termine spazio web, google.it restituisce circa 11.700.000 risultati. Più è alto questo valore più sono i siti e dunque i competitori che trattano quell’argomento.
  • Page Rank: questo è un valore che è stato ideato da Google. Sta ad indicare il “peso” o la “forza” di un sito. Il Page Rank varia da 0 a 10. Più è alto questo valore più il sito è autorevole e difficile da superare nei risultati, almeno inizialmente.
  • Backlink: i backlink esprimono il numero di link diretti verso un sito. I link sono interpretati come voti. Un link che ha molti link diretti verso di esso avrà “peso” maggiore rispetto ad uno con un numero di backlink, e quindi di voti, minore.
  • Pagine indicizzate: il numero di pagine del sito indicizzate sul motore di ricerca. Più è grande questo numero, più forte sarà il sito indicizzato.
  • Presenza su Yahoo: avere un sito indicizzato su Yahoo Directory è un valore aggiunto. La registrazione presso questa directory è a pagamento.
  • Presenza su Dmoz: avere un sito indicizzato su Dmoz è un valore aggiunto. La registrazione presso questa directory è gratuita.
  • Età del domino: più la registrazione del dominio risale indietro nel tempo meglio è.

Come anticipato, esiste un modo per automatizzare il tutto. Infatti, valutare attentamente tutti questi valori per ogni nicchia e per ogni singolo sito dei 10 che compaiono in prima pagina, potrebbe voler dire impiegare giorni e giorni di studi molto scrupolosi e anche noiosi.

Fortunatamente ci sono degli strumenti gratuiti che si occupano di fare il lavoro sporco al posto nostro. Uno di questi strumenti è il plugin per Firefox chiamato SeoQuake (http://www.seoquake.com/).

Una volta installato il plugin, andiamo su Google e inseriamo la nostra parola chiave. La pagina che contiene i risultati sarà modificata dal plugin. Sotto ogni sito verranno espressi molti valori, tra i quali quelli indicati in precedenza.

Se i 10 siti presenti sulla prima pagina di Google hanno un Page Rank che varia da 4 o 5, per poterli superare ci vorranno molti mesi di lavoro. Quindi, in pochi secondi riusciamo a capire se la keyword selezionata in precedenza fa al caso nostro.

Se invece, il Page Rank di alcune pagine presente tra i primi 10 posti hanno valori che sono inferiori a 2 o 3 allora possiamo cominciare a pensare di aver trovato una nicchia interessante.

Lo stesso discorso vale per i backlink. Siti con un numero di backlink superiore a qualche centinaio sono siti difficile da battere nel breve periodo. Più basso è il numero dei link più facile sarà superarli nei risultati di Google.

Ora passiamo alla pratica e facciamo un’attenta valutazione per le keyword individuate in precedenza. Ci accorgeremo che per la gran parte di esse c’è la possibilità di posizionarsi davanti ai siti attualmente presenti sull’indice di Google. Infatti, noteremo come moltissime delle pagine indicizzate, hanno Page Rank con valori inferiori a 2 o 3 e un numero di link non eccessivo.

Per esempio il termine “roomba prezzi” restituisce un risultato in cui il primo sito (nel momento in cui scriviamo) ha una Page Rank 1 e 104 back link. Non sarà molto difficile guadagnare la prima posizione, o quelle immediatamente dopo, per questo termine che genera la bellezza di 2.900 ricerche al mese. E questa è solo una delle numerose parole chiave che abbiamo individuato.

Argomento precedente

2.6. Volume di ricerca

Argomento successivo

2.8. Caratteristiche del prodotto da promuovere

Accedi per commentare. Non hai un account? Registrati.